Consulenze tecniche - Sito Andrea Arru

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Consulenze tecniche

Servizi

Forniamo consulenze tecniche e perizie a livello  Ctp e Ctu.
Nell’ambito  delle Consulenze Tecniche e delle Perizie per i Tribunali e per la Procura, lo studio opera nei seguenti settori:

• Edilizia: accertamento danni, determinazione cause, quantificazione ripristini.
• Impianti  civili e industriali: individuazione cause malfunzionamenti e quantificazione ripristini.
• Ambiente: accertamento su illeciti ambientali, individuazione cause di dissesti e crolli.
• Accertamenti cause inquinamenti: falde acquifere, discariche.
• Analisi correttezza iter urbanistici e verifica sussistenza di illeciti edilizi.
• Analisi operato figure professionali, contabilità e verifica conformità opere a Capitolato.
• Controversie condominiali.
• Controversie in ambito di Tabelle Millesimali.
• Controversie in ambito di Confini.
• Infortuni sul lavoro: individuazione cause e responsabilità.
• Incendi: analisi cause e quantificazione danni.
• Stime ed esecuzioni immobiliari.
• Perizie acustiche:
• Accertamento del superamento dei limiti normativi afferenti al rumore e/o della soglia della normale tollerabilità.


Chi è il CTP?

Il consulente tecnico di parte, nell’ambito del procedimento civile, assume un ruolo preponderante. Pertanto  il CTP può intervenire alle operazioni peritali del CTU, presentando al CTU osservazioni ed istanze che devono essere tenute presenti sia dal CTU e sia dal Giudice.
Infatti, nel caso di nomina da parte del Giudice di un C.T.U il CTP assume una funzione di controllo tecnico sull’operato del consulente tecnico d’ufficio, cercando di dare ai fatti l’interpretazione maggiormente conveniente per il proprio cliente che lo ha scelto.

Come agisce il CTP?
In definitiva il CTP assume una funzione di controllo tecnico sull’operato del consulente tecnico d’ufficio, cercando di dare ai fatti l’interpretazione maggiormente conveniente per il proprio cliente che lo ha scelto e risponde  solo al suo cliente del mandato ricevuto.
Nell’interesse del proprio cliente il CTP può intervenire alle operazioni peritali del CTU presentando osservazioni ed istanze che devono essere tenute presenti sia dal CTU e sia dal Giudice.
In ambito Penale, si hanno due tipi possibili di Consulenza:
• Consulenza tecnica ripetibile Art. 359 del Codice di Procedura Penale (c.p.p.)
• Consulenza tecnica irripetibile Art. 360 c.p.p.
Nel caso di Consulenza tecnica irripetibile è estremamente importante che il CTP verifichi il corretto operato del Perito con particolare attenzione alle modalità di indagine adottate. In questo caso si presume che non si possa ripetere una seconda volta la perizia.
Il consulente tecnico di parte è in pratica un esperto, libero professionista, con competenze tecniche in un campo specifico che ha a che fare con l’oggetto della vertenza.

Quando si richiede il supporto del CTP?

Al CTP si rivolge una parte già in causa in quanto  ritiene che egli potrà assisterlo in qualità d’esperto in uno specifico settore, supportando così il proprio avvocato su aspetti di merito non di sua competenza.
In pratica quando si è coinvolti in una causa pendente o si intende intraprenderne una , l’ interessato ricerca ed incarica una persona di propria fiducia (il CTP appunto) affinché egli affianchi il consulente tecnico nominato dal giudice (CTU) durante l’esecuzione delle operazioni peritali, e svolga così le proprie osservazioni di supporto della parte o di critica del risultato al quale il perito consulente del giudice sarà giunto. Il CTP inoltre darà le indicazioni all’Avvocato per impostare le proprie osservazioni fondate su criteri tecnico-giuridici.

 
 
Finanziamento di idee di impresa PROMUOVIDEA  POR FSE SARDEGNA 2007-2013 ASSE II -AZ. E1.1 - E.3.1
Torna ai contenuti | Torna al menu